Perugia Fontivegge: sottoscritta questa mattina a Palazzo dei Priori da Comune di Perugia e societa’ del Gruppo FS Italiane la compravendita degli immobili per gli interventi previsti dal bando periferie

Perugia, 29/10/2020

Sono stati il dirigente Pierluigi Zampolini per il Comune di Perugia e il Responsabile Zona Adriatica di Ferservizi, Modestino Roca in rappresentanza sia di FS Sistemi Urbani che di Rete Ferroviaria Italiana (società del Gruppo FS Italiane), a firmare questa mattina a Palazzo dei Priori gli atti di compravendita degli immobili dell’ex Scalo merci, con il parcheggio antistante, dell’area ex distributore con le relative pertinenze e della palazzina RFI. Presenti, tra gli altri, il Sindaco Andrea Romizi, l’Assessore all’Urbanistica, Margherita Scoccia, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Otello Numerini e il Responsabile Area Centro di FS Sistemi Urbani, Nicola Madonna.

L’acquisto degli immobili suddetti da parte del Comune è atto necessario e propedeutico alla realizzazione degli interventi di riqualificazione dell’area di Fontivegge, così come previsto dal Bando Periferie e da Agenda Urbana. In particolare, il progetto riguarda il recupero e il restauro conservativo dell’ex Scalo merci che andrà a ospitare il Centro di Arti Grafiche e la Biblioteca delle Nuvole, dedicata interamente al fumetto e all’illustrazione. Obiettivo di questo intervento è quello di promuovere attività creative e innovative per i giovani, facendo di Fontivegge il luogo di riferimento per le arti grafiche e multimediali. La palazzina RFI, una volta recuperata, accoglierà, invece, la cosiddetta Casa degli Artisti, uno spazio anch’esso destinato ai giovani creativi, sempre nell’ottica di un quartiere rinnovato per diventare simbolo delle più moderne interconnessioni, non solo grazie alla presenza della stazione ferroviaria, ma anche di significativi luoghi di creatività e confronto. Infine, si prevede la realizzazione di un’area a parcheggio di circa 100 posti auto, a servizio della stessa stazione ferroviaria e delle nuove attività che nasceranno all’interno dell’ex scalo merci, e di aree a verde ornamentale attrezzato e fruibile, nonchè percorsi pedonali che garantiscano la continuità pedonale tra il parcheggio e la stazione, nell’ottica della riqualificazione urbanistica dell’intera area e del miglioramento della sua vivibilità. I lavori potranno iniziare già nella prossima primavera.

Complessivamente, per l’acquisto degli immobili saranno investiti 1 milione e 459mila euro. L’importo previsto nel progetto per gli interventi di riqualificazione ammonta invece a 2 milioni e 950mila euro, ovvero 1 milione e mezzo per il recupero dell’ex scalo merci, 480mila euro per la palazzina e 970mila per le aree a parcheggio.

“Oggi con la cessione al Comune di questi immobili si conclude una prima fase del percorso iniziato nel 2016, che ci ha visto lavorare sempre a stretto contatto. –ha spiegato il dott. Madonna- L’azione si inserisce in un più generale contesto di riqualificazione delle aree dismesse in ambito ferroviario che FS Sistemi Urbani sta portando avanti a livello nazionale, con un’attenzione particolare alla sostenibilità. Siamo anche particolarmente contenti –ha aggiunto- che gli immobili abbiano una nuova vita, in cui protagonisti sono soprattutto i giovani creativi.”

Soddisfazione è stata espressa, naturalmente, anche da parte dell’amministrazione comunale, che con gli assessori Scoccia e Numerini ha ribadito l’importanza dell’area e la volontà di dare ad essa una nuova funzionalità e una nuova fruibilità. “Crediamo –ha concluso il Sindaco, ringraziando tutti gli intervenuti all’incontro- che il quartiere meriti un investimento così importante e tutta l’attenzione per una nuova e più moderna funzionalità.”

CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin