DumBO all'ex scalo merci via Ravone a Bologna

Open Group si è aggiudicata la gara bandita da FS Sistemi Urbani per la gestione dei quasi 40mila metri quadrati dell’ex scalo merci di Bologna Ravone.

Un distretto culturale e sociale con arte, musica e sport. Una sfida condivisa con il Comune di Bologna, da costruire attraverso un percorso di coinvolgimento aperto a imprese, associazioni e cittadini

Apre a Bologna un nuovo spazio di rigenerazione urbana temporanea. I quasi 40mila metri quadrati dell’ex scalo merci Ravone in via Casarini, costituiti da capannoni e aree aperte, saranno utilizzati per eventi destinati a cultura, arte, sociale, musica e sport e per attività trasversali e sempre diverse, in stretta relazione con il territorio.

Open Group si è aggiudicata la gara bandita da FS Sistemi Urbani ed insieme ad Eventeria gestiranno questo nuovo spazio che hanno chiamato DumBo, definendola “un’avventura nella quale, unendo i propri saperi e pensando a DumBO come ad una piattaforma aperta potranno dar vita a nuove idee ed espressioni creative e artistiche”.
Rigenerazione urbana temporanea, per rivitalizzare le zone in disuso, come già avviene in molte città europee.

La sfida è immaginare e dare avvio ad un distretto dove imprese, associazioni e comunità troveranno spazio per le loro attività con nuove offerte culturali e sociali per la città coniugando sostenibilità e sperimentazioni.

L’area resta proprietà di FS Sistemi Urbani che ha avviato lo sviluppo di un progetto di rigenerazione urbana a lungo termine. All’interno di questo, affida lo spazio dell’ex scalo in concessione temporanea per 4 anni a Open Group.

Lo spazio comprende 6 fabbricati con una superficie complessiva di oltre 18mila metri quadrati, più 20mila metri quadrati scoperti.

L’ingresso è in via Casarini 19.

CONDIVIDI:
Condividi su Google Plus